Approfondimenti storici
Leonardo da Vinci e l'aggiornamento delle "mura alla franzosa"





Leonardo da Vinci: studi di feritoie per l'artiglieria

La massiccia cortina muraria del fronte meridionale della Rocca Nuova, per fronteggiare le nuove tecniche d'assedio ossidionali, parare i colpi sempre più devastanti delle armi da fuoco pesanti e per avere il controllo diretto del territorio antistante, fu modificata nel 1503 con la realizzazione di mura, dette alla “franzoza”. Questo ingegnoso sistema di difesa, conservato ancora sugli spalti della Rocca, fu approvato verosimilmente da Leonardo da Vinci che sovrintendeva in quel periodo le opere di rinnovamento delle fortificazioni del Ducato di Cesare Borgia.
Le bombardiere troncoconiche ricavate nell'ampio spessore del muro permettevano alla Rocca una difesa efficace verso monte e contemporaneamente
un'energica offensiva all'esercito assediante.
È interessante notare come la forma assunta dalle feritoie per l'artiglieria, siano simili a quelle che troviamo nel
manoscritto L di Leonardo da Vinci, nel quale sono raccolti studi di balistica e analisi dei sistemi difensivi delle fortificazioni romagnole..


Rocca Malatestiana di Cesena Bene Comune
Via Cia degli Ordelaffi 8, 47521 Cesena (FC)
tel. fax + 39 0547 22409
P.I. 03326200403
Privacy e Cookie Policy
web project by crushsite.it